MAROCCO: QUANDO, COME, DOVE

  1. Home
  2. Viaggi
  3. MAROCCO: QUANDO, COME, DOVE

Il Marocco è un paese che conosciamo ormai molto bene e lo avete capito anche voi, ogni giorno ci inviate moltissime domande in merito. Scrivo questo articolo per rispondere a quelle che sono le richieste più comuni, sperando di aiutarvi nel vostro viaggio  ( che mi auguro assolutamente abbiate prenotato o prenoterete con Voiago!!!)

QUANDO ANDARE IN MAROCCO?

Fine Marzo e tutto Aprile, quando la primavera marocchina regala temperature piacevoli sia di giorno che di notte, gli alberi di arancio sono in fiore e il profumo è inebriante, le giornate si allungano e la luce è spettacolare (è per questo anche alta stagione, preparatevi a spendere qualcosa in più).

Ottobre/Novembre: tendenzialmente le temperature sono simili a quelle di Aprile, appena più corte le giornate ma rimane comunque un ottimo periodo sia per visitare le città che per esplorare i meravigliosi territori Marocchini, dal Nord al Sud, dal mare alla montagna fino allo splendido deserto.

INVERNO? Non ve lo sconsigliamo del tutto, gli inverni marocchini sono sicuramente molto più miti di quelli Italiani (parlando soprattutto di centro/nord) . Dovrete però mettere in conto più possibilità di precipitazioni e giornate più corte. Personalmente non organizzeremo mai grandi tour al di fuori delle città in inverno, troppi chilometri per rischiare poi, ad esempio, di arrivare nel deserto e trovare nuvole o pioggia: il Sahara è sempre affascinante ci mancherebbe, ma senza sole è un’altra cosa.

ESTATE: assolutamente sconsigliata per il caldo torrido e perchè molte strutture non hanno l’aria condizionata. Se avete le ferie solamente in Agosto e volete assolutamente partire per il Marocco non è impossibile ma controllate bene i servizi delle strutture dove alloggerete e preparatevi a sudare parecchio.

N.B! Il cambiamento climatico del globo si vede anche qui: lo scorso ottobre abbiamo visto tantissima pioggia a Marrakech.

IL MAROCCO E’ UN PAESE SICURO?

Ci credete che noi ci siamo sentiti spesso molto più a disagio in città come Parigi a New York?

Il Marocco è al momento un paese molto tranquillo e sicuro. Ovviamente sempre con le dovute accortezze e sopratutto tenendo sempre a mente che ci si reca in un paese di tradizione e religione musulmana. Anche le viaggiatrici possono partire più che tranquille sia in solitaria che in gruppo di sole donne; a tal proposito nelle città e nelle zone più turistiche ormai stanno cadendo tutti i taboo anche per quanto riguarda l’abbigliamento (a nostro avviso anche fin troppo, a volte sembra quasi venga fatto proprio per attirare l’attenzione o solamente per fare la classica foto da Instagram). Quindi partite assolutamente tranquilli ma con attenzione e rispetto come in qualsiasi parte del mondo. 
 

MARRAKECH: DOVE ALLOGGIARE

Se volete vivere un’esperienza autentica e a contatto stretto con la vita marocchina assolutamente all’interno della Medina, quindi dentro le vecchie mura. E sempre per vivere al meglio questa città affascinante caotica e meravigliosa vi consigliamo di dormire all’interno di un Riad ( qui il link diretto al nostro articolo che vi spiega per filo e per segno cosa sono i Riad). Nella Medina di Marrakech potrete trovare Riad molto semplici ed economici e Riad di lusso sontuosi e curatissimi: scegliete quello che è meglio per voi ma non fate a meno di vivere il vostro viaggio nella ” Città Rossa” in una di queste fascinose e caratteristiche strutture. 
 

MAROCCO: COSA MANGIARE

Partiamo dal presupposto che noi amiamo la cucina marocchina. Una cucina non eccessivamente speziata come molti di voi immagineranno, che utilizza principalmente carne, verdure e frutta e che subisce molto l’influenza del vicino Mediterraneo a livello di sapori. Tra tutti i piatti tipici marocchini noi ve ne consigliamo quattro da non perdere:
LES SALADES MAROCAINES

In Marocco si inizia spesso un pasto con un mix di insalate a parer nostro delizioso che troverete nel menu di quasi tutti i ristoranti dove andrete. Taktouka di zucchine e Zaalouk di melanzane le nostre preferite, da gustare con il loro tipico pane favoloso che (credetemi) crea dipendenza!

LA TAJINE

Questo piatto prende il nome dal tipico piatto di terracotta in cui viene cotto. Si tratta principalmente di carne e verdure che attraverso questa cottura molto lenta e con il giusto bouquet di spezie risultano tenerissimi e saporitissimi. Noi amiamo la Tajine di pollo al limome e la “Kefta”, tajine con polpettine di carne e uova: se fatta bene è deliziosa.

COUS COUS

Sarà scontato parlare di Cous Cous in Marocco ma non potete non assaggiare questa pietanza poiché qui la cucinano in maniera stupenda. Un appunto per eventuali vegetariani/vegani che ci seguono: potrete tranquillamente richiedere Tajine e CousCous senza carne e le verdure qui sono deliziose. Più complicato per il discorso proteine vegetali: non è facile trovare legumi o altro nei piatti tipici (quando nei menu leggete “legumes” ricordate che la seconda lingua del Marocco è il francese e legumes significa verdure, non legumi )

LA SEFFA

Piatto di origine berbera molto particolare (io lo trovo SQUISITO) composto da una montagna di “capelli d’angelo” (pasta simile ai nostri tagliolini) aromatizzati alla cannella e mandorle con all’interno carne cotta in tajine allo zafferano e uvetta. 

Vi parleremo in un altro articolo dei nostri ristoranti preferiti a Marrakech.
 
 

QUANTO TEMPO OCCORRE PER VISITARE MARRAKECH?

MINIMO 4 GIORNI/3 NOTTI: il volo su Marrakech dura poco meno di tre ore da Malpensa. Stiamo parlando quindi di un viaggio poco più lungo di quello per raggiungere una  qualsiasi capitale Europea. Questo fa si che si possa anche pensare di organizzare a Marrakech giusto un week end lungo, ma solo nel caso in cui ci siate già stati perché la città offre tantissimo. Noi consigliamo almeno quattro giorni pieni, a breve faremo uscire anche piccole guide dove vi aiuteremo a gestire tempi e luoghi a Marrakech con anche eventuali escursioni giornaliere: Rak è una città densa di cose da fare e da vedere ma anche molto dispersiva.

MAROCCO: DOVE SCAMBIARE IL DENARO

Assolutamente in aeroporto a Marrakech oppure in città in uno dei cambi autorizzati. Difficilmente troverete nelle banche Italiane questa valuta. Attualmente un Euro equivale a circa 10,59 Dirham: se scambiate per esempio cento Euro dovrete ricevere più o meno 1059 Dirham.

NOLEGGIARE UN’AUTO IN MAROCCO E MUOVERSI IN AUTONOMIA

Muoversi in autonomia in Marocco è fattibile con le dovute precauzioni ma non è assolutamente consigliato a qualsiasi tipo di viaggiatore che decide di visitare il paese. Il traffico nelle grandi città infatti può essere davvero impegnativo e sopratutto poco regolamentato; bisogna quindi avere mille occhi ed essere sempre pronti a chi (o cosa) ci può attraversare la strada. Inoltre i controlli di polizia lungo le  extra urbane sono veramente tanti e può capitare che non siano particolarmente “piacevoli” per gli stranieri. In caso comunque vogliate intraprendere un itinerario fly and drive vi consigliamo caldamente di prenotare con operatori specializzati direttamente dall’Italia e che possano fornire servizio di assistenza 24h. Potete inoltre prendere in considerazione anche l’opzione di autobus pubblici o treni ovviamente senza aspettative e armandovi di molta pazienza (e spirito di adattamento).

MAROCCO: DOVE E’ MEGLIO PRENOTARE LE ESCURSIONI?

Con VOIAGO naturalmente! Scherzi a parte vi consigliamo di rivolgervi ad operatori o agenzie specializzate direttamente dall’Italia per l’organizzazione di tutti i dettagli del vostro viaggio in Marocco: la “trappola per turisti” è veramente dietro l’angolo e le organizzazioni (o presunte tali) che cercheranno di vendervi qualsiasi tipo di escursione sono veramente ovunque.
 

MAROCCO: COSA VEDERE ASSOLUTAMENTE

Sicuramente per chi non è mai stato in Marocco consigliamo di dare assoluta priorità a Marrakech; per poter esplorare ed assaporare al meglio la città occorrono come scritto in qualche punto più in alto almeno almeno 4 giorni pieni. Se invece siete già stati o siete cosi fortunati da avere più tempo a disposizione le principali alternative sono essenzialmente due: 
-verso nord con le spettacolari città imperiali come Rabat, Fes (più piccola ma ancora più autentica della sorella maggiore Marrakech) e Meknes . 
-verso sud tra le Valli dell’Atlas con le sue Kasbah, i suoi canyon e le magiche notti nel deserto tra le dune di Erg Chebbi in quello che rimane uno dei nostri itinerari preferiti al mondo.
In alternativa per una veloce escursione in giornata da Marrakech potrete raggiungere la magica Essaouira con la sua splendida medina bianca e blu che si affaccia direttamente sull’Atlantico ed eletta patrimonio Unesco.
 
 
Menu