LONDRA: A SPASSO PER IL WEST END

  1. Home
  2. Viaggi
  3. LONDRA: A SPASSO PER IL WEST END

Londra, Oh Londra . Che dire, già sapete il nostro smisurato amore per questa città che ormai conosciamo meglio di casa nostra. Facendo un breve test sugli argomenti che vi piacerebbe venissero trattati nel nostro nuovo blog la maggior parte di voi ci ha chiesto info proprio sulla capitale Britannica, ed eccoci qui con un nuovo articolo volto proprio a farvi conoscere un’area bellissima e importante della città, oltre a darvi preziosi spunti per i vostri programmi di viaggio.

Per quanto riguarda Londra sarebbe impossibile scrivere un unico articolo con tutti i consigli che abbiamo da darvi quindi preferiamo raccontarvela un po’ a puntate, suddivise in temi e categorie differenti.

OGGI VI PORTIAMO A SPASSO NEL MAGICO MONDO DEL WEST END LONDINESE

Piccadilly Circus

Il West end è una zona molto ampia e centrale di Londra a nord del Tamigi e appunto a Ovest della City: si può assolutamente affermare che sia il centro sociale e culturale della città. Credo che la varietà di questa zona sia lo specchio dell’animo cosmopolita e “openminded” della  città stessa. Zone eleganti e storiche come “Trafalgar Square” si mixano alla perfezione alla colorata e chiassosa Leicester Square e al più trendy e provocatorio Soho: penso che ciò che più amiamo di Londra da SEMPRE sia proprio questo perfetto equilibrio fra tradizione innovazione e integrazione, equilibrio che si respira ovunque ma che nel West End si manifesta alla perfezione.

Una vetrina in Carnaby Street

Ma torniamo a noi e vediamo di aiutarvi con un paio di giorni di itinerario per destreggiarvi in questo mondo colorato e bellissimo! PREMESSA in tema “Food and Shopping”: se dovessimo farvi un elenco di tutti i bar, ristoranti, street food, market, negozi  ecc ecc che conosciamo a Londra diventerebbe qualcosa di folle sia per noi che per voi, finiremmo per confondervi solo le idee. In questo articolo troverete una selezione di luoghi tra tutti  i nostri preferiti. 

GIORNO UNO

Iniziate la giornata con uno dei caffè più buoni di Londra (e un banana bread da urlo) da “Jacob The Angel”, una caffetteria stupenda nel cuore di Neal’s Yard: questa coloratissima corte è deliziosa e si trova a “Seven Dials”,una delle nostre zone preferite del West End. Perdetevi tra le viuzze di questo quartiere affascinante pieno di negozi di artigianato e anche di monomarca più conosciuti e spostatevi più in basso verso la vicina e iconica Covent Garden. 

Il famosissimo mercato coperto del West End inglese è IMPERDIBILE. Sempre vivo, dalla mattina a tarda sera, incorniciato da artisti di strada eccezionali che regalano momenti divertenti ed emozionanti; le bancarelle all’interno spaziano da splendide argenterie inglesi a stravaganti occhiali da vista, grembiuli fatti a mano pieni di fantasia e tanto tanto ancora. Attorno alle bancarelle e in tutta la zona circostante i negozi sono tanti e molto belli. Per gli appassionati come noi di arredo, fiori e candele non potete non entrare da “Petersham Nurseries”: ragazzi un luogo incantato, dovrete pizzicarvi il braccio più di una volta per avere la certezza di non stare sognando! Continuate la vostra passeggiata scendendo verso la Strand, una delle arterie principali della città: in pochi minuti arriverete dritti dritti a Trafalgar Square, sempre splendida e affascinante.

Qui potrete scegliere se far visita alla “National Gallery” (ingresso gratuito tranne per le mostre temporanee) o se prendere un ” Coffee to go” da bere sui gradoni della piazza respirando l’energia che Londra sprigiona costante in ogni luogo ( dal centro della piazza di fronte a voi avete il Big Ben, che purtroppo però fino al 2021 è “incappucciato” in ristrutturazione ). All’angolo di Trafalgar sorge l’Admiralty Arch dal quale parte ” The Mall”, il famoso viale di circa un km che da Trafalgar arriva dritto a Buckingham Palace; potrete decidere di percorrerlo tutto fino a palazzo oppure di scattare qualche foto e poi inoltrarvi nell’adiacente St James Park. Questo è uno dei nostri parchi preferiti della città, una piccola oasi verde elegante ed ordinata che regala scorci unici e meravigliosi. Se doveste farci la domanda “tra i tanti parchi di Londra quale visitare se dobbiamo sceglierne uno” vi risponderemmo QUESTO senza alcun dubbio. Un’idea potrebbe essere (se capitate da queste parti all’ora di pranzo e il clima lo consente ) acquistare un “lunch to go” da qualche parte sulla Strand e fare un bel pic nic al parco.

Da qui arrivate a Buckingham Palace: se avete voglia potrete ammirare il tradizionale (molto lungo) cambio della guardia oppure proseguire attraversando Green Park fino alla Piccadilly. Se non avete ancora pranzato in questa zona avete tantissime possibilità. Vi diamo tre idee! 1)PRANZO FAST in una delle tante catene in zona come “Eat”, “Pret a Manger” ,”Itsu” ( catena giapponese) o tante altre ancora. 2)  PRANZO AL “THE WOLSELEY”, ristorante famoso e storico, un classico senza tempo. 3) TEA TIME DA “FORTNUM & MASON”: voi direte ” tea time per pranzo”? Yesss! Il tradizionale rito del tè inglese (stupendo) prevede che siano serviti assieme alla popolare bevanda calda anche una selezione di tramezzini con salmone, uova e verdure, gli “scones” (una sorta di pane dolce da gustare con burro e marmellata ) e tantissima pasticceria. La maggior parte delle sale da tè accetta prenotazioni a partire dal mezzogiorno e vista la quantità pazzesca di cibo servito vi consigliamo di vivere questa esperienza al posto del pranzo. La sala da tè di Fortnum&Mason al quarto piano è bellissima e tutto il food sopra descritto può essere servito anche nella versione gluten free! Se non volete provare l’esperienza dell’afternoon tea, questo iconico grande magazzino è comunque da visitare: fascinoso e pieno di tradizione Fortnum&Mason è da sempre il fornitore ufficiale della casa reale.

Risalendo la Piccadilly in direzione Piccadilly Circus vi segnaliamo un altro luogo che amiamo molto ,”MAISON ASSOULINE“: la famosa casa editrice possiede uno spazio splendido dove, oltre a visionare ed eventualmente acquistare i suoi volumi, potrete anche consumare un pranzo, un aperitivo o un caffè nel bar al centro del punto vendita! La vostra passeggiata termina a Piccadilly Circus, cuore pulsante del West End.

Per la sera vi diamo due diverse possibilità. Il West End è la patria del teatro inglese: scegliete il vostro musical preferito tra i tantissimi in scena e passate una magica serata. I nostri preferiti in scena ora? “The Phantom of the Opera”, “Wicked”,  “Matilda” (geniale) , “Mamma Mia” ( sarà banale ma ci mette sempre un’allegria unica). Acquistate i biglietti nei botteghini dei teatri o sui siti UFFICIALI.  Se preferite invece passare la serata a cena vi linkiamo due ristoranti in zona Covent Garden, il primo più economico il secondo un po’ più dispendioso ma entrambi consigliatissimi! Serata Dim Sum da Ping Pong ( i raviolini cinesi al vapore più buoni di Londra, per noi un Must): questi ravioli assieme a tante altre specialità sanno mettere d’accordo anche i palati più complicati e piaceranno tantissimo anche a chi non ama uscire dall’ordinario con i sapori. Oppure Sushi strepitoso e altre specialità giapponesi fantastiche al nuovo “Sushi Samba” da poco aperto proprio all’interno di Covent Garden: gustatevi uno dei loro sushi special sorseggiando un Lychee Martini.

Waiting for Wicked!

GIORNO DUE

Anche oggi iniziamo la giornata con una super breakfast (sempre che non l’abbiate già fatta in Hotel) : vi consigliamo “39 steps coffee”, caffetteria nel cuore di Soho dove troverete oltre ad un espresso favoloso tantissime opzioni (anche vegane o gluten free) per una ricca e ottima colazione ! Se invece siete in vena di una colazione veramente sopra le righe provate il Refuel Bar del Soho Hotel (ottimo anche per aperitivi e cena) dove i “main dishes” anche a colazione sono strepitosi.

Bowl vegana al Refuel Bar del Soho Hotel

La mattinata dedicatela ad esplorare Soho e la zona di Carnaby. Soho è un mix infinito di negozi, ristoranti e locali, il cuore trendy della città, pieno di cose da fare e da vedere dalla mattina fino a tarda notte. Senza troppi programmi perdetevi tra i vicoli di questa zona prestando attenzione a street art, street style e ai mille negozietti di tutti i tipi tra cui vi segnaliamo alcuni dei nostri preferiti: Aesop, Beyond Retro (vintage), YMC (abbigliamento uomo)

Arrivate a Carnaby Street: la storica via divenuta celebre negli anni 70 per i suoi negozi di tendenza e alternativi ha avuto un crollo terribile a fine anni ’90. Ricordo la prima volta in cui andai a Londra proprio nel 2000 e rimasi molto deluso poichè all’epoca era un groviglio di negozi di souvenir e cianfrusaglie. Negli ultimi anni è stata nuovamente rivalutata ed è molto più carina ma non ha di certo riacquistato il fascino alternativo di un tempo, troverete negozi molto più commerciali e non indipendenti. Pensiamo comunque valga la pena visitarla, rimane sempre e comunque un luogo dall’innato spirito British. Non fermatevi solo alla via principale ma passeggiate anche per le stradine che la raggiungono perché troverete anche qui tanti negozi, locali e angolini interessanti.

Carnaby!

Alla fine di Carnaby dal lato verso Oxford Street troverete Liberty, il nostro big store preferito in città. Il Grande Magazzino è nato nel 1875, ospitato in un magnifico edificio in stile Tudor: dedicate un po’ di tempo a visitarne l’interno perché è davvero meraviglioso. Noi siamo appassionati di prodotti da bagno, candele e profumi e troviamo la sua “Bath house” uno dei luoghi più magici di Londra (oltre che più pericolosi per il nostro portafoglio).

Dopo Liberty è ora di pranzo, quindi vi lasciamo di seguito qualche suggerimento. A metà di Carnaby Street trovate “The Kingly Court”, una carinissima corte piena di locali: noi qui vi consigliamo i Ramen favolosi di “Shoryu Ramen” ( ATTENZIONE: non hanno  più da qualche mese le opzioni gluten free). Curiosità sulla Kingly: se amate lo yoga come me all’ultimo piano  troverete “Tryoga” una “shala” dove poter praticare, ambiente curato e rilassante oltre ad insegnanti molto preparati. Altra opzione per pranzo spostandosi in Dean street: “Wagamama Noodles Lab”, nuova apertura del gruppo Wagamama dove potrete trovare ottimi noodles anche vegani e gluten free . Oppure se avete voglia di respirare l’atmosfera di un Pub Inglese proprio all’inizio di Carnaby trovate “Shakespeare Heads”, dove “Fish and Chips” o “Jacked Potatoes” regnano sovrani.

Vegan egg su rice noodles, Wagamama Lab

Dopo pranzo dedicate il pomeriggio alle zone “cruciali” dello shopping passeggiando su Oxford Street: se volete potete spingervi fino ai famosissimi grandi magazzini “Selfridges” oppure buttarvi nel colorato delirio di Primark vicino a Marble Arch (uno dei tre punti vendita in città). Se amate lo street style e l’abbigliamento in generale dovete assolutamente passare da “Topshop” vicino a Oxford Circus (per me assolutamente tappa fissa) .Da qui spostatevi di nuovo verso Regent Street: se avete la fortuna di trovare una bella giornata (credetemi non è vero che a Londra piove sempre!) i palazzi meravigliosi di questa via elegante e conosciuta nel tardo pomeriggio si tingono di un colore fantastico.

Se avete tempo vi consigliamo un tè o un caffè da “Sketch”: sicuramente uno dei luoghi più fotografati in città (soprattutto i bagni, ma non vi racconto nulla perché nel caso non lo abbiate mai visto vi lascio la sorpresa) è in realtà un insieme di 3 ristoranti, una sala da the e un locale notturno tutti frequentatissimi.

Uno dei ristoranti di Sketch: nessuna altra foto per non rovinarvi la sorpresa.

Dopo questa colorata pausa arrivate di nuovo a Piccadilly Circus e spingetevi fino alla vicina Chinatown che penso valga sempre la pena visitare in quanto davvero caratteristica e molto colorata. Da qui potrete bere un drink in zona Old Compton Street, centro nevralgico della vita “Pride” londinese. Uno dei nostri locali preferiti è il “Friendly Society”, piccolo e non facile da individuare. Scendete le scale che portano nel sotterraneo sotto una cascata di “discoball”e preparatevi ad entrare in una dimensione folle e divertentissima, con bambole appese al soffitto, sgabelli a forma di nani, luci soffuse e musica splendida. Se capitate in una serata fortunata (non ci sono regole, decide la folle proprietaria) un tranquillo aperitivo si trasformerà in danze pazzesche che vi faranno dimenticare di andare a cena! Serate INDIMENTICABILI quelle al Friendly, le più divertenti.

Le scale all’ingresso del “Friendly Society”

Cena! Rimanendo in zona Soho vi diamo anche questa volta tre opzioni. Amanti del Thai? Busaba Eathai è la perfetta combinazione per una cena thailandese veloce, giovane e super economica (Pad Thai FAVOLOSI ). Bill’s Soho : locale carinissimo (ne adoriamo moltissimo gli arredi) anche questo non caro con piatti piuttosto internazionali (hamburger, hummus e verdure, risotti, ecc). Se cercate  una cena un po’ più  impegnativa vi consigliamo assolutamente “Kettners”:elegante ristorante del gruppo “Soho House” dall’inconfondibile atmosfera.

Questi sono due giorni “#VOIAGOSTYLE” nel cuore della nostra amata Londra: usate queste informazioni come meglio credete, fate copia-incolla, spostate su e giù i programmi secondo le vostre esigenze! Ma soprattutto ricordate che è solo una piccola parte di tutte le cose che ancora abbiamo da raccontarvi e da suggerirvi nella nostra città del cuore! Prossimo articolo? I migliori drink-bar di Londra: a spasso tra gli hotel più belli della città alla ricerca del drink perfetto.

Alla prossima e.. #FOLLOWVOIAGO.

Menu