DUE GIORNI A CAPETOWN

  1. Home
  2. Viaggi
  3. DUE GIORNI A CAPETOWN

Siamo arrivati  a Cape Town una mattina di fine Luglio curiosi come non mai perchè da molto tempo volevamo visitare questa città, ma al contempo non sapevamo assolutamente cosa aspettarci.

Siamo rimasti tre giorni interi , uno dei quali trascorso on the road alla scoperta di Cape Point e la penisola del Capo.

Vi scriviamo qui di seguito quella  che potrebbe essere un’idea di itinerario per visitare la città in due giorni, lasciando alla fine una nostra riflessione in merito a questa metropoli Sudafricana.

Abbiamo alloggiato al Taj Cape Town :  la catena di hotel indiana possiede qui in città nella zona del “City Bowl” una splendida struttura dove la maggior parte delle stanze gode di una meravigliosa vista sulla “Table Mountain”.

GIORNO UNO

Arrivati in hotel e sistemati i bagagli abbiamo immediatamente visitato il coloratissimo quartiere di “Bo-Kaap” , situato alle pendici della collina e un tempo chiamato il “Quartiere Malese” : Bo-Kaap rimane forse la zona più fotografata della città, grazie ai vivaci colori con cui sono dipinte le abitazioni.

Vi consigliamo di passeggiare con calma qui intorno  perchè ogni angolo è diverso dall’altro: la gente qui è amichevole e vive molto la strada, troverete scorci davvero interessanti e veri.

Dopo questa gradevole passeggiata ci siamo diretti al “Victoria & Albert Waterfront” , il cuore pulsante del porto della città : un posto di cui ci siamo immediatamente innamorati.

Qui potrete trovare assolutamente di tutto : negozi, ristoranti tipici, splendide caffetterie e tanto altro.

Appena arrivati in zona abbiamo notato la ruota panoramica che rallegra lo skyline del porto e ovviamente ci siamo saliti subito : fatelo anche voi perchè la vista è magnifica , l’oceano da una parte e lo splendido panorama della città incorniciata dalle due montagne  ( la Table mountain e la Lion’s Head ) dall’altra.

Noi non siamo particolarmente amanti dei centri commerciali, ma nel caso invece voi foste appassionati qui a Waterfront grandi e moderni Malls vi aspettano pieni di negozi di ogni tipo.

Dopo una passeggiata lungo il porto abbiamo preso un taxi e ci siamo fatti portare sulla sommità della “Signal  Hills”, uno dei punti più belli per ammirare il tramonto.

Lo spettacolo in caso di bel tempo è davvero mozzafiato, il sole si getta nel mare proprio davanti a voi e l’atmosfera è davvero gradevole : gruppi di giovani suonano la chitarra sull’erba, altri brindano alla fine della giornata.

Per i più spericolati da qui ci si può anche lanciare con il parapendio per un tramonto ancora più adrenalinico .

Unico appunto, non abbiate fretta nel volere rientrare perchè la strada che porta alla sommità della collina è molto stretta e si creano ingorghi colossali !

Per cena dopo una giornata intensa come questa il nostro consiglio è quello di rimanere in zona Hotel.

Noi abbiamo mangiato un sushi favoloso da Tomo, un carinissimo ristorante giapponese  in zona Down Town : posto molto semplice e spartano ma sushi di qualità ottima e molto autentico !

Super consigliato ( attenzione, fino allo scorso Luglio non aveva la licenza per la vendita degli alcolici, quindi niente vino birra o sake )

Tomo

GIORNO DUE

L’imprevisto o il colpo di sfortuna nei viaggi ( come in ogni cosa ) è sempre dietro l’angolo e purtroppo non siamo potuti salire sulla Table Mountain perchè proprio in quelle settimane la funicolare per salire era in manutenzione.

Il trekking per salire in vetta a piedi  dura più di tre ore, e avendo noi solo un altro giorno per visitare la città abbiamo optato per la più “semplice ” e veloce Lion’s Head.

La mattina dunque siamo ritornati in zona WaterFront e abbiamo visitato il bellissimo complesso di Watershed , ex zona portuale dove vecchi magazzini  ora ospitano negozi di artigianato locale , caffetterie e spazi di co-working.

Per il pranzo vi diamo due opzioni: se avete voglia di qualcosa di semplice ma molto carino proprio di fianco al complesso del Watershed troverete il Victoria & Albert Food Mark, dove troverete stand di street food deliziosi!

Se invece volete regalarvi un momento speciale noi vi consigliamo di pranzare presso il “The Silo” hotel, del gruppo The Royal Portfolio.

Costruito in un vecchio deposito di cereali questo hotel è a dir poco stupefacente e i piatti che potrete assaggiare a pranzo assolutamente ottimi : vi consigliamo di prenotare , è un brunch molto richiesto .

Un piccolo appunto riguardante prezzi : per quanto riguarda il food abbiamo trovato i prezzi di strutture di alto livello come questa decisamente più abbordabili che in Italia.

Un pranzo al The Silo per esempio , parlando nello specifico di uno starter e un main ciascuno con un calice di vino ci è costato una quarantina di euro a testa : tenendo presente la qualità di servizio, struttura e cibo ( tutto superlativo ) ve lo consigliamo caldamente se volete concedervi una coccola in più.

Terminato il pranzo abbiamo fatto un passeggiata al porto lungo i vari moli dove amiche come quella qui sotto sono  sdraiate a prendere il sole e lo spettacolo è davvero dolcissimo !

Noi amiamo moltissimo il caffè espresso , ed è forse una delle poche cose che ci manca quando siamo in viaggio: questo non è successo a Cape Town dove abbiamo trovato splendide caffetterie con un espresso fantastico.

Assolutamente da provare Truth Coffee Roasting : situata a Downtown questa caffetteria e brasserie ci è piaciuta veramente moltissimo .

Potrete scegliere tra diverse miscele di caffè favolosi e anche il menu del pranzo è veramente interessante.

Con l’energia di un ottimo espresso abbiamoquindi  iniziato la nostra scalata alla Lion’s Head .

In loco vi diranno che per raggiungere la sommità partendo dal parcheggio a valle occorrono 45 minuti: in realtà calcolate anche 1 ora e 15 minuti e tenete presente che la camminata non è per tutti , sono presenti anche tratti attrezzati e molto ripidi.

Raggiunta la meta pero lo spettacolo è assolutamente meraviglioso , soprattutto nel caso troviate lo splendido tramonto che abbiamo trovato noi.

Una nota importante : se salite al tramonto portate con voi una torcia perchè il sole scende velocemente e il percorso di ritorno al buio senza alcuna illuminazione potrebbe risultare parecchio antipatico.

Cape Town è una città che ha moltissime cose da offrire sotto tanti aspetti .

E’ una città incastonata in un contesto  geografico magnifico, tra oceano e montagne.

E’ una città moderna, che offre negozi alla moda e raffinati ristoranti ma anche tanto street food e artigianato locale.

E’ una città cosmopolita, dove convivono etnie e religioni diverse.

L’abbiamo trovata con lo slancio ecclettico e moderno di una città del Nord Europa ma con quel sapore unico che solo il mare vicino sa regalare.

Durante il viaggio in tanti ci avete domandato se Cape Town sia una città sicura : siamo sinceri e vi diciamo che in generale il Sud Africa non ci ha trasmesso una sensazione di sicurezza che invece respiriamo in molti altri luoghi che visitiamo.

Sperando queste tips possano esservi utili vi salutiamo e vi aspettiamo alla prossima puntata del “Diario di bordo” di Voiago.

 

Menu