Chi ci segue da un po’ conosce perfettamente il nostro smisurato amore per Londra, una città che per noi è ormai una seconda casa.
Le cose che abbiamo da raccontarvi in merito sono tantissime.
In questo articolo iniziamo parlandovi di una delle nostre zone preferite della città, la South Bank.

Letteralmente “riva Sud”, la South Bank è una zona di Londra che si trova appunto lungo la sponda Sud del Tamigi: un quartiere meraviglioso e ricco di locali, musei, gallerie d’arte e altri luoghi di incontro.
Da anni decisamente rivalutata anche dai Londinesi che si riversano qui sia durante la settimana dopo il lavoro che nel week end per fare una passeggiata, bersi un healthy juice su una panchina di fronte al Tamigi o comprare un libro usato in uno dei tanti mercatini che popolano la zona.

La South Bank è ecclettica e sorprendente: potete trovarci hotel di lusso, ristoranti gourmet ma anche street food e artisti di strada.
La gallery fotografica di questo articolo però non vi mostra locali, musei o paesaggi: vi mostra la gente.

L’energia incredibile della South Bank (e di tutta Londra) viene senza dubbio generata dalle persone che la vivono: un melting pot incredibile di etnie, religioni e mentalità differenti che convivono in perfetto equilibrio.
È la gente di Londra che crea quell’energia pazzesca che ogni volta ha la capacità di rigenerarci e ricaricarci: questa città per noi è come un pieno di benzina, ogni volta ci riempie di stimoli, idee e voglia di fare.

COME VIVERE AL MEGLIO LA SOUTH BANK

Per questa zona di Londra a nostro parere vale la pena ritagliarsi anche una mezza giornata: ma se il vostro tempo a disposizione è poco (a Londra il tempo non basta mai!!) potete tranquillamente visitare i punti salienti della South Bank in un paio d’ore.
Percorrete il meraviglioso (e super instagrammabile) Millenium Bridge verso la sponda Sud arrivando alla Tate Modern Gallery.
Sia dalla parte centrale del ponte che dal suo inizio verso la galleria potrete scattare foto meravigliose con lo skyline della city e l’imponente cupola della cattedrale di St Paul)

Se anche non avete tempo di visitare l’enorme e meravigliosa galleria salite all’ultimo piano al caffe/ristorante e bevete un cappuccino davanti ad una vista strepitosa sulla City e su St Paul.

Proprio accanto alla Tate Modern troviamo inoltre il Globe Theatre, ricostruzione di un teatro di epoca shakesperiana (il vero Globe sorgeva poco lontano da qui) dove anche oggi è possibile assistere alla messa in scena delle più famose opere dello scrittore.
Scendete di nuovo lungo la riva e camminate sul lungo fiume perdendovi tra artisti di strada e mercatini.
A seconda della stagione questa passeggiata si riempie di attrattive interessanti: durante l’estate troverete tantissimi banchetti di frutta e succhi pressati, mentre nei mesi invernali simpatiche cupole trasparenti a forma di igloo vi proteggeranno dall’aria gelida per un punch o un the bollente con vista.

Continuando la passeggiata arriverete ai piedi dell’iconica London Eye: sebbene sia apparentemente un’attrazione turistica noi troviamo che la vista dalle cupole della famosissima ruota sia incredibile e imperdibile.
Se volete evitare lunghe file alla biglietteria acquistate online i vostri biglietti.

Un giro sulla ruota panoramica più alta d’Europa dura 30 minuti: se dovessimo consigliarvi l’orario migliore per salire sul tetto di Londra vi diremmo un paio d’ore prima del tramonto, quando la luce è calda e avvolgente.
Scesi dalla ruota il biglietto vi consente di partecipare anche ad un breve spettacolo di “cinema 4D” il cui ingresso si trova proprio nella sala della biglietteria della ruota: non snobbatelo, è veramente molto molto carino e molto “British”, coinvolgente sia per i bambini che per gli adulti!
Concludete il vostro tour del lungo fiume in uno degli spot più belli della South Bank, che si trova a due passi dalla ruota proprio sotto il Westminster Bridge (ed è anche lo spot dove abbiamo scattato la foto di copertina di questo articolo) .

La vista sulla “House of Parliament” e sul “Big Ben” è una delle più suggestive della città: purtroppo sappiate però che per una foto con l’orologio simbolo di Westminster dovrete attendere almeno fino al 2021.
La scorsa estate sono iniziati importanti lavori di manutenzione (nella foto di copertina scattata da Alex a Luglio 2017 notate già i ponteggi alla base della torre): il Big Ben rimarrà quindi incappucciato e in silenzio almeno per altri tre anni.
Ma non temete, perché la sua maestosa presenza si percepisce anche attraverso i ponteggi.

Menu